Race forever 

Il vento posso crearlo, io e la mia bicicletta, la velocità che aumenta fino a quando il fruscio all’orecchio arriva come musica, suono puro e potente, gocce di sudore che scendono dalla fronte a bruciare gli occhi, labbra secche e respiro veloce, la salita arriva e la musica svanisce, solo contro la fatica, la passione trasforma il dolore in gioia sopra la vetta, tutto questo per il piacere di correre veloce.......molto veloce.